Giuseppe Zanotti Design Slip on Sneakers Donna In Saldo 385 39 Giuseppe Zanotti Design Slip on Sneakers Donna In Saldo Nero pelle 2017 385 39 2017 xLAiASBAPv

SKU-137161-mkf351
Giuseppe Zanotti Design Slip on Sneakers Donna In Saldo, Nero, pelle, 2017, 38.5 39
Giuseppe Zanotti Design Slip on Sneakers Donna In Saldo, Nero, pelle, 2017, 38.5 39

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.

Granfondo d'Europa 2018

GRANFONDO D'EUROPA 2018

9 Settembre 2018

La Granfondo d’Europa si sviluppa su 115 km tra Mare, Carso e Collio con 3 Gran premi della Montagna. Tra scenari meravigliosi e un percorso mozzafiato, non puoi mancare a questo fantastico evento.

Info

Partenza Premiazioni

PERCORSO

La diciottesima edizione della Granfondo d’Europa si svolgerà sul seguente percorso: Prosecco (Trieste) – Sistiana – Duino – Gabria – Gorizia – Oslavia – San Floriano – Mossa – Gradisca – M.San Michele – Doberdò – Duino – Barcola – Prosecco (Trieste) km 115

Scarica il percorso

FORMULA

La diciottesima edizione della Granfondo d’Europa presenta due tipologie di partecipazione:

Cicloamatori Alpe Adria Tour - CA AAT

Partecipa alla granfondo con chip cronometrico che rileverà in real time il tempo di percorrenza delle salite:

Il percorso non cronometrato sarà svolto ad andatura controllata. A fine salita cronometrata di Castel Formentini e San Michele sarà posizionato un ristoro utile a raggruppare i partecipanti che, una volta giunto l’ultimo atleta, proseguiranno in gruppo all’inizio della salita cronometrata successiva. La salita di Prosecco porterà all’arrivo finale.

GP Castel Formentini GP Monte San Michele GP Cronocarsica

Cicloturisti - CT

Partecipa alla granfondo senza chip cronometrico con percorso svolto ad andatura controllata di 25 km/media.

ISCRIVITI SUBITO

Ci sono due modalità per iscriversi alla Granfondo d'Europa 2018:

ISCRIZIONE ONLINE

ISCRIVITI

ISCRIZIONE CON MODULO

Regolamento Granfondo d'Europa 2018

Percorso Granfondo d'Europa 2018

Percorso GFE

Quote di partecipazione

CICLOAMATORI – Alpe Adria Tour

€ 30 con iscrizione entro il 31 Maggio

€ 35 con iscrizione entro il 31 Agosto

€ 40 con iscrizione dopo il 31 Agosto

CICLOTURISTI

€ 15 con iscrizione entro il 31 Agosto

€ 20 con iscrizione dopo il 31 Agosto

Tabella di marcia

TABELLA DI MARCIA

INFO ISCRIZIONI

Le iscrizioni con tesseramento giornaliero (cicloturistica e agonistica) chiudono il 2 settembre .

Le iscrizioni per atleti tesserati sono aperte on line dal 1 Febbraio fino a giovedì 6 settembre e poi direttamente in loco presso l'Ostello Scout Alpe Adria (Prosecco) sabato 8 settembre dalle 14:30.00 alle 18.30 e domenica 9 settembre prima della partenza dalle 7.00 alle 8.00. (In base alla disponibilità dei pettorali - info 3393630882)

La manifestazione è aperta a tutti i cicloamatori e ciclosportivi CON CERTIFICATO MEDICO DI IDONEITà SPORTIVA AGONISTICA di ambo i sessi di età superiore ai 18 anni in regola con il tesseramento FCI per l’anno in corso o per un ente di promozione sportiva (ciclismo) che abbiano sottoscritto la convenzione con la FCI per l’anno 2018. L’ASD Bora Multisportrieste per i cittadini italiani NON TESSERATI in possesso di certificato medico di idoneità sportiva AGONISTICA (con dicitura SPORT CICLISMO) offre la possibilità di partecipare alla Granfondo d’Europa con un tesseramento giornaliero al costo di 15 euro + iscrizione alla gara da sottoscrivere con adesione tassativamente ENTRO IL 1 SETTEMBRE.

Ritiro dei pacchi gara

E degli accrediti di partecipazione sarà possibile presso l’Ostello Scout di Campo Sacro a Prosecco nelle giornate di:

SABATO 9 SETTEMBRE

LA SCUSA DEL PALLONE

Usare lo sport come uno strumento di strategia geopolitica non è una novità. I Mondiali di calcio saranno non solo un appuntamento sportivo ma anche politico. A margine delle partite ci saranno incontri diplomatici e imprenditoriali. Con la scusa del pallone, capi di Stato e di governo si riuniranno in maniera semi-formale.

In un’intervista concessa al settimanale Newsweek , Andrei Kolesnikov , ricercatore del Carnegie Endowment for International Peace, ha spiegato che i Mondiali di calcio saranno “un tentativo per ammorbidire la reputazione dell’uomo di ferro (Putin, ndr.) e per presentare la Russia come un Paese forte, non solo nell’ambito militare ma anche più sociale e umano”.

Andrei Kolesnikov

LO SPORT COME STRUMENTO POLITICO

“Lo sport ha sempre avuto un significato speciale per la Russia – spiega Kolesnikov -. Putin avrà per quattro settimane l’attenzione di buona parte del mondo. […] Ma i Mondiali di calcio 2018 non avranno nessun effetto sull’immagine della Russia. Mosca è troppo tossica in questo momento, come durante i Giochi Olimpici del 1980 organizzate dall’Unione sovietica di Leonid Brézhnev”. Come i Giochi Olimpici d’Inverno del 2014 a Sochi, anche i Mondiali di calcio 2018 in Russia è tra gli eventi sportivi più costosi della storia.

Anche secondo Zachary Witlin , analista di Eurasia Group, il Cremlino pensa che le partite dei Mondiali potranno servire come scenario per iniziare conversazioni di distensione con l’Unione europea e gli Stati Uniti, ma per Washington Bruxelles o Berlino non sarà così. L’obiettivo principale delle élite russe con i Mondiali è dimostrare il “soft power”.

Zachary Witlin

LE MINACCE DELLO STATO ISLAMICO

Un combattente jihadista punta un’arma mentre una bomba esplode in uno stadio di calcio. In una scritta si legge “Putin: tu, infedele, pagherai il prezzo per uccidere musulmani”. Il fotomontaggio di Lionel Messi e Cristiano Ronaldo decapitati. Queste sono alcune delle immagini firmate Stato Islamico che circolano in rete.

Nell’ultimo anno l’ ha diffuso attraverso i social network e i servizi di messaggistica criptata molti inviti ai suoi sostenitori per attaccare i Mondiali di calcio in Russia. Sebbene gli operativi di sicurezza russi sono molto rigorosi, ci sono alcuni luoghi vulnerabili all’azione di “lupi solitari.

Per Grigory Shvedov , caporedattore dell’agenzia Caucasian Knot il monitoraggio delle operazioni di Isis rivela che ci sono stati attentati contro le chiese ortodosse russe nel Caucaso nord; un indicativo dei preparativi per attentare contro i Mondiali.

Grigory Shvedov

“Un attentato riuscito in Russia darebbe una grande spinta propagandistica allo Stato Islamico e ai suoi combattenti e sostenitori”, ha dichiarato Matthew Henman, direttore del Centro Jane’s di Terrorismo dell’IHS Markit.

De Magistris

È un po’ la stessa sensazione che restava appiccicata addosso scorrendo i modelli della collezione Alta Moda AI 2017/18, presentati in pompa magna lo scorso luglio a Palermo. Stampa in fibrillazione, ricevimenti esclusivi, vagonate di vip, location monumentali – da Piazza Pretoria al Duomo di Monreale – per quello che è stato l’evento dell’estate. Una bella occasione di visibilità per la città, ma sull’abito-cassata tutto glassa e marzapane, sul vestito da gran ballo con maxi effige del Gattopardo, sui pomposi longdress ispirati ai carretti siciliani, sul tubino luccicante blu e oro con tanto diicona bizantina, sulle canotte con ricette illustrate, sul tripudio di ex voto, piume, decori sgargianti, pon pon, mazzi di fiori, merletti, borse di paglia, sacre corone imperiali… Le perplessità sono più d’una. Un carnevale fiammeggiante, zeppo di cliché, che resta concluso in sé stesso:quanta forza c’è nel processo di elaborazione del gusto, nella ridefinizione dello stile, nella rilettura dei segni, dei simboli, delle storie? Il mero quadretto della tradizionale resta tale, anche se la fattura è di pregio e il lusso da capogiro.

Si tratterebbe, in alternativa, di attingere dalla tradizione per estrarne altri coté, altre aperture, livelli sommersi o laterali. L’elemento magico, quello simbolico,quello differente e controverso – e mai il Sud fu tema più azzeccato – si fanno materia estetica e poetica quando la costruzione dei miti d’oggi si misura col tessuto profondo dei grandi miti di sempre. Ma “ Il piccolo-borghese è un uomo incapace di immaginare l’Altro ”, per dirla con Barthes . E quando l’altro si mostra irriducibile, non addomesticabile, ecco che viene trasformato in “ puro oggetto, spettacolo, marionetta ”. È qui che l’” esotico ” appare. C’è allora una complessità nel discorso della e sulla moda, qualcosa che sul piano del corpo, della pelle, del gusto e dell’immaginario collettivo affronta un intreccio di stereotipi, conflitti, eredità, desideri, tradimenti, mutazioni, travestimenti e denudamenti, sfiorando vecchie mitologie e provando a costruirne di nuove. Sfida non facile: il banale è in agguato là dove identità e memoria, masticate in superficie, si infiacchiscono tra la copia, la retoricao la decorazione inutilmente fastosa. Lo scarto non arriva, la noia sì.

Barthes

– Helga Marsala

9 of 9
L'abito cassata di Dolce e Gabbana presentato a Palermo
L'abito di Dolce e Gabbana ispirato al Gattopardo, Palermo, 2017
Emilia Clarke protagonista della campagna Dolce e Gabbana per The One
I due spot per il profumo The One di Dolce Gabbana, con i protagonisti di Game of Thrones. Ph. by myredcarpet.eu
Sfilata di DolceGabbana a Piazza Pretoria, Palermo. Ph. Comune di Palermo
DolceGabbana a Palermo. Ph. Comune di Palermo
Sfilata di DolceGabbana a Piazza Pretoria, Palermo. Ph. Comune di Palermo
Facebook
Twitter
Helga Marsala
http://www.artribune.com
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma, dove è anche responsabile dell'ufficio comunicazione. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali. Da gennaio 2018 è Consulente per la Cultura del Presidente della Regione Siciliana.

Moda. Storia di Simon Porte, in arte Jacquemus

Le Renard Bleu. L’ultimo film di Partel Oliva per Kenzo è una favola tra arte, moda e cinema

Ciao maschio. La moda celebra il calcio

Ultimi eventi

le inaugurazioni dei prossimi giorni

Biologiamarina

Siamo tutti soci della Sub Rimini Gian Neri, tutti girandoloni (quando possiamo) per gli idrospazi del nostro Mediterraneo. Armati di macchinine o macchinoni fotosub, tentiamo di documentare e di divulgare quante più immagini possiamo delle nostre continue conquiste, pur certi però che si tratti di una minimissima parte dell’immenso tesoro di biologia che il Mediterraneo continua a nasconderci

Facebook
Contatti

Indirizzo : Sub Rimini Gian NeriVia destra del porto, 13 – 47900 Rimini

Email : munarettosub@gmail.com